ANDAI NEI BOSCHI…IN SCOOTER COI CANI

In mancanza di neve abbiamo una valida alternativa: lo sterrato e le due ruote. E’ un modo per allenare i cani, per allenare se stessi, ma soprattutto per vivere i propri cani, per assecondarne la voglia di “andare”, la voglia di “orizzonte”… che inevitabilmente diviene anche la voglia del conduttore. Conduttore, non atleta. Correre coi [...]

SULLA VIA DEGLI ABATI IN DOGTREKKING

Sono da poco tornato dal dogtrekking che ha visto me, Indi e Ciuk percorrere la Via degli Abati da Bobbio a Pontremoli. Si tratta di un antico cammino, già utilizzato dal VII secolo, soprannominato anche Francigena di Montagna: frequentata anche dai sovrani longobardi, molti - sin dalle origini - furono i pellegrini che la percorsero. [...]

COME UN FIORE AD APRILE

Il cambiamento. Una mutazione, una metamorfosi, una trasformazione. L’essere umano ne è sempre stato ossessionato. L’uomo, in quanto un essere impotente d’innanzi a molti degli eventi, vede il mutare intorno a sé; a cominciare dalla natura. Cambiano, si trasformano, si metamorfizzano gli elementi naturali: le piante nel passare da una stagione all’altra, gli animali con [...]

ORIZZONTI LONTANI – PARTE PRIMA –

La sintesi di un viaggio appena iniziato   Passare giorni coi propri cani è sempre qualche cosa di molto stimolante, molto soddisfacente. E lavorare con loro, camminare con loro diviene un gioco, un momento di condivisione… Il nostro camminare ha portato i cani e me a percorrere 32.56 km e 1872 m di dislivello in [...]

PERCHE’ JARANGA!

Alcune persone mi hanno domandato il significato del nome Jaranga, perché lo abbia scelto. Chi mi conosce sa che nulla lascio al caso. Jaranga ha un suo perché, un suo significato. E vuole essere innanzitutto un simbolo; non un segnale, bensì un simbolo ovvero quell’elemento figurato fatto di segni (in questo caso lettere e/o immagini) [...]

BREVE SINTESI DI UN’AVVENTURA: LA GRANDE CORSA BIANCA

Partecipare alla Grande Corsa Bianca, nello specifico l’80 km che da Monno, passando per il Mortirolo e il Pianaccio, conduceva al traguardo di Ponte di Legno l’ho sempre considerata, fin dalla sua preparazione, più come una grande avventura che come una gara vera e propria. Perché esperienze come questa credo non debbano essere fatte con [...]